home
oggetti
materiali
eventi
soggetti
contatti
home
oggetti
materiali
eventi
soggetti
contatti
icona
progetto C/o


icona
Benvenuto Umano


icona
Sylphidarium


icona
10 miniballetti


icona


icona
Sherlock Holmes


icona
Amleto


icona
<age>


icona
*plek-


icona
XD


icona
: : D


icona
EYE WAS EAR


icona
(t) E.S.T.E.


icona liberati del
tuo alluce

icona
video



Variazioni posturali degli abitanti di stanze asimmetriche in regimi meteorologici controllati

(chi inciampa lo fa apposta)

 

concept:
Francesca Pennini

 

regia e drammaturgia:

Angelo Pedroni

Francesca Pennini


azione:

Simone Arganini

Marta Camuffi

Carolina Fanti

Francesca Lastella

Paola Stella Minni

Giulio Santolini

Pietro Selva Bonino

Tommaso Serratore

Giulia Sposito

Vilma Trevisan

Noemi Valente


assistenza organizzativa:

Carmine Parise


produzione:

La Biennale di Venezia


creazione site specific realizzata per il foyer di Palazzo Grassi di Venezia

in occasione di Biennale Danza College 2015
anno
2015

durata 20’


Della permeabilità dei corpi. Di corpi che diventano luoghi. Di geografie che traslocano segni. Del piegarsi verso est. Di quello scarto percettivo che ti fa sembrare tutto simmetrico ma che poi non lo è mica. Di quell’eccesso di visibilità che ti sposta di una diottria (ecco che le due spalle sono diverse). Di quelle tensioni che stanno per farti spostare anche se resisti. Di quel piede appena più stretto nella scarpa. Di un certo ordine cardinale che rimane lo stesso quando tutto cambia. Di un’architettura che è regola dei corpi. Di una coreografia che diventa spazio di altri sottocorpi, altrettanto eucarioti. Di uno stare appena scomodi (consenziente). Di abitanti accelerati in una giungla di gesti. Di un habitat a 45 gradi. Di un eventuale temporale estivo. Di questo discuteremo. Poi tutto dipenderà da tutto.

 


"[...] Variazioni posturali da Francesca Pennini e CollettivO CineticO: una partitura che ha saputo sprigionare un'energia travolgente, grande lucidità registica e una buona dose di ironia, ponendo i performer in una situazione di gioco che ha permesso al corpo di farsi spazio, e allo spazio di dimostrarsi corpo vivo, in un esito che certifica la possibilità di cogliere in modo estremamente produttivo l'intensività dell'occasione laboratoriale, la diversità e la specificità dei partecipanti, il breve tempo della dimostrazione pubblica [...]"

 

[ Roberta Ferraresi - doppiozero - 09/07/2015 ]

 

"[...] Forse Sieni avrebbe dovuto puntare ancor più di quanto non abbia fatto sugli italiani, oggi più interessanti di certi mitteleuropei, e richiesti ovunque. Come Francesca Pennini con il suo CollettivO CineticO impegnato in un combattivo format allegro [...]"

 

[ Marinella Guatterini - Il sole 24 ore - 20/07/2015 ]

 

"[...] Oltre cinquanta in tre giorni gli spettacoli che hanno occupato la città. Non tutti di uguale livello, alcuni poco superiori ai risultati di un laboratorio coreografico, ma altri maturi e compiuti. Come per esempio il lavoro, dal titolo chilometrico, che Francesca Pennini di Collettivo Cinetico ha realizzato per due gruppi di danzatori impegnati in un comico e assurdo gioco di squadre dal sapore beffardamente televisivo [...]"

 

[ Sergio Trombetta - la stampa - 28/06/2015 ]

 

"[...] Ci siamo imbattuti in molti segni autoriali, alcuni poetici (...) altri ancora concettuali (ma se Dio vuole con l’ironia gioconda della dissacrazione) – Francesca Pennini di Collettivo Cinetico che applica le regole di un videogame e lo sfizio dell’ ‘e se…’ alla metodologia coreografica (restiamo comunque in attesa di capire cosa questa intelligente creatrice vorrà fare da grande) [...]"

 

[ Silvia Poletti - delteatro.it - 29/06/2015 ]

 

"[...] Coeso orgoglio nazionale per le dinamiche corporee di Collettivo CineticO [...]"

 

[ Lara Crippa - corriere del veneto - 02/07/2015 ]