home
oggetti
materiali
eventi
soggetti
contatti
home
oggetti
materiali
eventi
soggetti
contatti
icona
collettivo cinetico 



icona
andrea amaducci



icona
tilahun andreoli



icona
gianluca arnò



icona
jiri bartovanec



icona
rossella bergamo



icona
francesco bettoni



icona
samuele bindini



icona
tiziana bolfe



icona
thomas calvez



icona
camilla caselli



icona
marco calzolari



icona
matteo ceccarelli



icona
luca cecere



icona
hervé chaussard



icona
floriano d'auria



icona
marco davolio



icona
margherita elliot



icona
carolina fanti



icona
nicolò ferrara



icona
delphine gaborit



icona
nicola galli



icona
jacopo jenna



icona
andrea la motta



icona
gianni lazzari



icona
jacques lazzari



icona
liliana letterese



icona
andrea lugli



icona
melissa marangoni



icona
sergiu matis



icona
thomas michaux



icona
gloria minelli



icona
chiara minoccheri



icona
matteo misurati



icona
marco morandi



icona
jeroen mosselmann



icona
elisa mucchi



icona
elena murcia pinto



icona
giulio pagliarini



icona
carmine parise



icona
stefano partisani



icona
angelo pedroni



icona
icona


icona
alessandro pintus



icona
walter prati



icona
paolo raccanello



icona
andrea raffo



iconazaratiana
randrianantenaina



icona
gianluca russo



icona
antonio ruz



icona
emma saba



icona
mustafa sabbagh



icona
alfonso santimone



icona
giulio santolini



icona
stefano sardi



icona
martina simonato



icona
giacomo stefani



icona
elisa tolomio



icona
demetrio villani



icona
gaetano viviano



icona
mattia zamagni



icona
fabio zangara



icona
maria ziosi






































































































































 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 













Francesca Pennini

(Ferrara, 1984) Si forma come danzatrice professionista studiando presso il Laban Centre di Londra e lavorando nelle produzioni di Sasha Waltz & Guests.
Cura la direzione artistica di CollettivO CineticO dal 2007, anno in cui ha fondato la compagnia nella forma di rete flessibile di collaborazioni e come fucina di sperimentazione nell’ambito del movimento e della sua relazione con musica, video e immagine.
Come coreografa della compagnia firma 34 produzioni dal 2007 all’oggi.
Uno dei caratteri salienti della sua ricerca artistica è l’ideazione di metodologie di composizione e organizzazione del movimento che permettono di creare danze complesse ed articolate con corpi estremamente differenziati (ne sono un esempio i dispositivi coreografici: “codice cinetico”; “cinetico4.4” ed “I x I”). Anche grazie a queste modalità CollettivO CineticO ha raggiunto successi significativi nello sviluppo di una progettualità didattica costante negli anni e particolarmente attenta alle fasce di età giovani, con la missione di stimolare nuovi potenziali spettatori e di formare futuri professionisti. La compagnia è in residenza artistica stabile presso il Teatro Comunale di Ferrara, per il quale sviluppa da anni percorsi formativi teorici e pratici in relazione alla programmazione.
Francesca Pennini sta dirigendo la coreografia decennale frammentaria “Progetto C/o” (2007-2017) con la partecipazione di oltre 40 danzatori e coreografi internazionali. “Eye Was Ear", lavoro parte del “Progetto C/o” nato da una ricerca sulla piattaforma di realtà virtuale Second Life, ha vinto il Premio Giovani Danz’Autori E-R 2008.
Nel 2009 Francesca Pennini é una dei coreografi selezionati per il progetto Choreoroam promosso da Operaestate Festival Veneto (IT), Dance Week Festival (HR), Dansescenen (DK), Dansateliers (NL), Certamen Coreografico di Madrid (E), The Place (UK) e nel 2010 affianca un gruppo di giovani coreografi in collaborazione con SNDO di Amsterdam e Operaestate Veneto. In entrambe le occasioni il percorso di ricerca attuato alimenta le concomitanti produzioni del collettivo (rispettivamente “: :D monoscritture retiniche sull’oscenità dei denti” e “*{ Titolo Futuribile }”).
Sempre nel 2010 con il progetto di ricerca “The uncertain scene” vince il bando europeo Focus on Art and Science in the Performing Arts sviluppando una metodologia di composizione coreografica basata su un’analisi angolare del corpo e un’indagine della fruizione della danza secondo un’organizzazione ritmica dello sguardo dello spettatore.
Nel 2011 il collettivo é segnalato dal Festival Short Theatre (Roma) come la compagnia italiana di riferimento per il network IYME - International Young Makers Exchange e nello stesso anno é una delle due compagnie chiamate a rappresentare l’Italia all’European Festival of Contemporary Dance in Polonia. Nel 2012 con <age> vince il bando “Progetto Speciale Performance 2012. Ripensando Cage” ideato da Valentina Valentini de La Sapienza di Roma in collaborazione con la Fondazione Romaeuropa, L’arboreto-Teatro Dimora di Mondaino, Armunia/Festival Inequilibrio e CSC Centro per la Scena Contemporanea Casa della Danza di Bassano del Grappa.
Nel 2013 la compagnia ottiene il riconoscimento ed il sostegno del MIBACT Ministero per i Beni e le Attività Culturali e vince il bando ministeriale per l’Italian Show Case Dance al Fringe Festival di Edimburgo con lo spettacolo “XD scritture retiniche sull’oscenità dei denti” che ha registrato il tutto esaurito ed é stato classificato nella TOP 20 (The List) su oltre 2500 spettacoli.
Collabora con il Palazzo dei Diamanti di Ferrara realizzando varie attività formative e una nuova versione di “cinetico4.4” per la creazione di performance in occasione della grande mostra “Matisse - La Figura” organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte in collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara. Nel 2014, oltre alle nuove produzioni della compagnia viene rimesso in scena il fortunato progetto <age>, con un nuovo cast di adolescenti con cui vince il premio come migliore giovane regista al Festival Internazionale MESS di Sarajevo. Nello stesso anno le viene consegnato il premio speciale della Rete Critica alle cerimonie UBU come Migliore Compagnia 2014, motivato dalla “capacità di portare sulla scena spettacoli in equilibrio tra matematica e poesia del gesto, nei quali la danza e il teatro sconfinano in occasioni – per l’artista e per il pubblico – di ripensamento dello spettacolo dal vivo. Aperta alla contaminazione con altre forme performative, dal contest alla parata ai linguaggi e alle manipolazioni dei videogame, la compagnia diretta da Francesca Pennini e Angelo Pedroni ha inoltre saputo valorizzare la feconda incrinatura dell’adolescenza, costruendo attraverso il progetto <age> una sorta di “scuola” trascinante, in grado di lavorare a fondo e costruttivamente con i ragazzi incontrati”. Francesca Pennini collabora con la docente di museologia contemporanea Antonella Huber tenendo conferenze universitarie sul rapporto della danza con il luogo museale sia in relazione ai lavori firmati con CollettivO CineticO che alle esperienze di dialogo con musei nelle produzioni di Sasha Waltz (lavora nella creazione della performance “Dialoge/Neues Museum” di Berlino e “Dialoge/maXXi" di Roma, entrambe in occasione dell’inaugurazione degli stessi). Nel 2015 é coreografa della Biennale College Danza di Venezia e docente in un ciclo di conferenze sulla performance al MAXXI di Roma. Sempre nel 2015 firma la regia dello spettacolo “Sherlock Holmes” prodotto dal Teatro delle Briciole di Parma nell’ambito del Cantiere Nuovi Sguardi per un Pubblico Giovane. Con lo spettacolo Miniballetto n.1 la compagnia é presente nella NID Platform / Nuova Piattaforma della Danza Italiana 2015 a Brescia.
Nel 2015 Francesca Pennini vince il premio Danza & Danza come miglior Coreografa e Interprete ed é in nomination ai Premi UBU come miglior performer Under 35.
Nel 2016 la compagnia vince il Premio Hystrio Iceberg e il MESS Prize al BE Festival di Birmingham.
Oltre a progetti formativi legati al pubblico e alle fasce giovani Francesca Pennini é stata coinvolta in tutoraggi artistici professionali per progetti di sostegno a giovani compagnie mettendo a disposizione le metodologie sviluppate.
CollettivO CineticO é presente nelle pubblicazioni: “Cantieri Extralarge. Quindici anni di danza d'autore in Italia 1995 - 2010” (Ed. Editoria & Spettacolo 2011) a cura di Fabio Acca e Jacopo Lanteri; “Performativi. Per uno sguardo scenico contemporaneo” (Ed. Gwynplaine 2011), “Creatori di Senso” (Aracrne Ed. 2013) a cura di Massimo Schiavoni. Sarà inoltre parte della collana “Iperscene 4” edito da Editoria & Spettacolo con un testo curato da A. Nanni.




icona Sylphidarium
regista, performer


icona 10 Miniballetti
regista, performer


icona Variazioni ecc.
regista


icona Sherlock Holmes
regista


icona Ballroaming
regista


icona Amleto
regista, voce


icona <age>
regista


icona *plek-
regista, performer


icona cinetico4.4
ideazione, creazione, tutor


icona Two days before the day after tomorrow | Pratiche manuali di veggenza
docente


icona the uncertain scene | reformatting the performative event
regista, performer


icona XD vignette sfuse per uso topico
regista, performer


icona XD scritture retiniche sull'oscenità dei denti
regista, performer


icona Bodyscapes
docente


Overmappingicona
regista


icona I x I No, non distruggeremo (...)
resista


icona : : D monoscritture retiniche sull'oscenità dei denti
regista, performer


icona Corpografie scritture di corpi retinici
docente


icona O+< scritture viziose sull'inarrestabilità del tempo
regista, performer


x I Iicona
regista, performer


icona Diluire la prossimità. Azioni pubbliche per spazi privati
regista, performer


icona EYE WAS EAR
regista, performer


icona Il corpo utopico
docente


icona monkey [soap] business
regista, performer


icona Expeausition
regista, performer


icona PIN:######
regista, performer


icona Endocorpo Esocorpo
docente


icona C/o
regista, coordinatrice, performer


icona (t) E.S.T.E. Esperienze Spaziali Temporalmente Estranee
regista, performer


icona liberati del tuo alluce
regista, performer