home
oggetti
materiali
eventi
soggetti
contatti
home
oggetti
materiali
eventi
soggetti
contatti
icona
progetto C/o


icona


icona XD vignette sfuse
per uso topico


icona
| x |


icona
Overmapping


icona
O+<


icona
x | |


icona Diluire
la prossimità


icona monkey [soap]
business


icona
expeausition


icona
PIN:######


icona
foto
icona
video



BALLROAMING


concept
Francesca Pennini

pratica cinetica urbana

anno 2014

 


Danzatori mascherati e silenziosi pulsano allo stesso ritmo spostandosi nella città.
Una pratica di movimento al contempo intima e pubblica, segreta ed esposta.
Un rito urbano di territorializzazione creativa e defibrillazione energetica.
Una sudata collettiva.


Chiunque può iscriversi e partecipare a questa discoteca mobile e stralunata curata da CollettivO CineticO!

 

Cos’é il ballroaming?

Il ballroaming é una cosa che si fa.

Tutti i “ballroamers” sentono in cuffia la stessa musica e seguono delle indicazioni di movimento pensate da CollettivO CineticO mentre attraversano il centro storico delle città come agglomerato danzante, ritmico e silenzioso.

 

Come funziona?

Ai partecipanti viene inviato un link in cui scaricare una playlist musicale.
Ciascuno porta una maschera, un dispositivo per riprodurre la playlist (ipod, chiavetta mp3, telefono cellulare etc…) e delle cuffie.
Ci si trova il pomeriggio della performance all'orario e nel luogo comunicato via email.
Non sono previste prove ma viene tenuto un training di preparazione fisica a ridosso della performance in cui vengono date tutte le istruzioni ai partecipanti.

 

Come scaricare la playlist

Clicca QUI per scaricarla tramite dropbox

Clicca QUI per scaricarla tramite wetransfer

Clicca QUI per ascoltarla in diretta sul sito

 

 

Un morto dalla faccia allungata, deformata, un tigrotto in odore di Dragon Ball, uno straccio verde con binocoli, un volto di donna immobile, una semplice tela di sacco, un sacchetto di carta disegnato: piazza Maggiore viene invasa da maschere un po' di trovarobato, un po' di immaginazione mediatica, un po' grido della foresta primordiale. Danzano, frenetici. Si immobilizzano. Rallentano il ritmo. Non sentiamo la loro musica. Li seguiamo, per le strade, verso il Quadrilatero, sotto il Portico della Morte, sotto il Voltone del Podestà. Il CollettivO CineticO, per Danza Urbana, ha lanciato questa parata, aperta a chi voleva partecipare. Bastava arrivare un po' prima e seguire facili note di addestramento. Ballroaming è rap, è break dance, è danza libera, insieme autistica (la musica non la sente il pubblico, la odono solo i ballerini attraverso cuffie) ed esplosa, esibita. È una strana interferenza nello scorrere del pomeriggio della città che ci parla dei nostri ragazzi, insieme chiusi in se stessi e desiderosi di farsi vedere, di farsi scoprire, ma mascherati. Francesca Pennini e Angelo Pedroni (il ferrarese Collettivo Cinetico) allestiscono uno dei loro lavori intelligenti e (freddamente, loicamente) coinvolgenti. Si rivolgono, come in principalmente agli adolescenti, allestiscono una specie di talent come nel loro Amleto con i contendenti per la parte reclutati su Facebook. Continuano l’esplorazione dei supereroi contemporanei, insieme con ironia, distacco e passione. Bello. [...] Dei primi giorni di Danza Urbana rimane, più di tutte, l’immagine dei ragazzi scatenati e mascherati di Collettivo Cinetico: quella trance regolata, che mostra il trasporto nell’energia individuale e subito la smorza, la cela, la rilancia, come una danza su un vuoto, in assenza, sul mistero e la trasparenza, senza responsabilità e con tutto il peso del proprio essere.


[ Massimo Marino - controscene | Il Corriere di Bologna - 10/09/2014 ]